Agrumi di Cannero Riviera 2016

SPECIALE FESTA D'AUTUNNO PER GLI AGRUMI DI CANNERO RIVIERA - 22 OTTOBRE 2016

SAPORI D’AUTUNNO dagli Agrumi alla Zucca

ORE 15.00 - SALA COMUNALE  “Arch. Pietro Carmine” IN LOC. LIDO - CANNERO RIVIERA

PRESENTAZIONE DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEGLI AGRUMI DI CANNERO RIVIERA

e MOSTRA, DEGUSTAZIONE, VENDITA  di PRODOTTI TIPICI:

- la marmellata di agrumi di Cannero Riviera

- le confetture e succhi di Piccoli Frutti e …. altre prelibatezze

- la birra aromatizzata con gli agrumi di Cannero Riviera e le altre birre artigianali del birrificio Balabiott di Domodossola

- i formaggi di capra del caseificio artigianale di Cannero Riviera

- i vini biologici di Langhe e Roero e le nocciole Piemonte

- il miele di Cannero Riviera

- le zucche di Piozzo

- il dolce  vincitore del concorso”500 grammi di sole – dolce Cannero” dell’Istituto “VCO formazione”

- La Farina Bona della Valle Onsernone

- il Bercencione

Musica dal vivo: i Ragazzi Scimmia del Jazz presentano “I fantastici quattro” (musiche di Paolo Conte, Fred Buscaglione, Enzo Jannacci, Vinicio Capossela)

12-13 marzo 2016

DIVERSI E BIODIVERSI

La biodiversità degli agrumi e poi… agrumi “diversi” di cera e d’oro

 

canarone di cannero riviera

A Cannero Riviera, nel momento in cui l’inverno cede il passo alla primavera, si ripete ogni anno l’appuntamento con una grande festa dedicata agli splendidi e profumati frutti d’inverno, gli agrumi, con giardini aperti, esposizioni, degustazioni, escursioni, musica e molto altro ancora.

La parola chiave dell’edizione 2016 sarà “diversità”.

Nella sala Pietro Carmine sarà possibile ammirare una raccolta di tutte le innumerevoli specie e varietà di frutti maturati in loco, accompagnata da composizioni, oggettistica, editoria, dolci e profumi. Dalle microscopiche fortunelle agli enormi pummeli, dalle arance pigmentate al cedro mano di Budda, dal chinotto al bergamotto… Ogni curiosità botanica potrà essere soddisfatta in loco, prima di partire alla scoperta dell’apertura straordinaria dei giardini privati, dove i frutti dalla storia millenaria hanno trovato, tra monti e lago, un luogo ideale per poter esprimere al meglio colori, forme, profumi e sapori. Lo confermano anche le ricerche compiute dalla Facoltà di Scienze Agrarie dell’Università di Torino, che hanno individuato nel limone cedrato detto Canarone, il “re” della biodiversità agrumicola di Cannero Riviera.

Il concetto di biodiversità degli agrumi verrà approfondito dalla Condotta SlowFood Lago Maggiore e Verbano, mentre due mostre presenteranno altrettanti modi diversi di interpretare gli agrumi, agrumi di cera di Paola Nizzoli Desiderato e foglie d'agrumi d’oro di Ester Miramonti.

Novità 2016: l’esposizione degli agrumi presso la Sala Pietro Carmine e la mostra dedicata agli agrumi di cera saranno visitabili per tutta la settimana che segue alla manifestazione, fino al 18 marzo per scolaresche e gruppi.